ita eng

 

Corsi di Formazione Antipirateria

antipi

 

 

Premesso che per l’impiego in attività di antipirateria marittima viene selezionato personale qualificato, professionalmente preparato, che ha prestato servizio nelle "forze speciali" dell'esercito italiano ed ha partecipato per lunghi periodi a missioni all'estero con funzioni di comando, in territori ostili, l’Istituto integra tale preparazione attraverso una formazione specifica per operatori di sicurezza in ambiente marino.

Le guardie giurate antipirateria ricevono pertanto una adeguata preparazione, al fine di consentire loro una familiarizzazione con l’ambiente in cui andranno ad operare, impartita presso centri specializzati nella Formazione e nell’Addestramento del personale marittimo, e riconosciuti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Nello specifico tutte le Guardie Giurate conseguono il certificato IMO/STCW 95, ai sensi delle regola VI/I dell'annesso alla convenzione internazionale IMO/STCW '95 che in conformità a quanto previsto dalle norme di legge tratta i seguenti argomenti:

              primo soccorso;

              responsabilità personali e sociali (PSSR),

              sopravvivenza e salvataggio,

              antincendio.

Allo scopo di completare la preparazione la certificazione di cui sopra è integrata da un attestato di partecipazione al "Maritime Security Familiarization Course", rilasciato da un Centro di Formazione autorizzata dalla SAMI (Security Association for the Maritime Industry) ad operare in aree ad alto rischio ed a svolgere attività di training specifico per chi è impiegato in servizi di Sicurezza in tali zone.

Il corso è tenuto da istruttori qualificati ed ottempera alle indicazioni contenute nella circolare IMO MSC 1 /circ. 1405 del 16.09.2011 la quale prevede, come elemento necessario per tutto il personale di protezione armata a bordo delle navi, una formazione marittima pertinente al particolare contesto operativo nel quale si troverà ad operare.

Il corso si sviluppa in due fasi:

1.   Fase Teorica in aula nella quale sono trattati i seguenti argomenti:

•     Inquadramento sociale e storico della pirateria, compiti e ruoli del Team di protezione

•     Dotazioni individuali e di Team, preparazione ed allestimento delle attrezzature

•     Organizzazione del servizio, pianificazione ed intelligence, piani di difesa

•     Tecniche di riconoscimento ed identificazione, procedure operative di reazione e difesa

•     Procedure pre/post contatto ed Identificazione codici di allarme

•     Caratteristiche dell'unità navale, pericolosità intrinseche, vita di bordo, gestione dei rapporti con l’equipaggio

•     Nozioni di primo soccorso in ambiente operativo, dotazioni di sicurezza

•     Carteggio di base, uso del Radar e degli apparati di controllo

2.    Fase pratica, presso un poligono di tiro, nella quale sono effettuate le seguenti esercitazioni:

•     Uso e maneggio delle armi lunghe

•     Procedure operative di reazione e difesa

•     Tecniche operative di squadra

•     Esercitazioni di primo soccorso sul campo

In considerazione dell’alto elemento di rischio che l’attività in questione comporta, solo coloro che al termine del corso avranno superato l’esame faranno parte dei Team di protezione che saranno imbarcati

 

Joomla templates by Joomlashine

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.